29 gennaio 2013

Cena greca

Questa volta siamo in Grecia!
 La ricetta è ancora una volta di Jamie Oliver, che nel suo libro "Le mie ricette da..." 
vuole soprattutto trasmettere l'entusiasmo e la gioia di viaggiare per scoprire culture diverse!
Le ricette vengono dalla Spagna, dall'Italia, dalla Svezia, dal Marocco, dalla Grecia e dalla Francia
e prima di ogni capitolo Jamie Oliver fornisce una descrizione veramente entusiasmante del Paese che ha visitato!!
Con le mie ragazze ho visitato tutti questi paesi, a parte il Marocco...
Siamo state in Spagna a Barcellona, meravigliosa città sul mare. 
Siamo state in Svezia a Stoccolma, stupenda e unica città costituita da tante isole sul mare.
Siamo state in Grecia e abbiamo visto Santorini, Mikonos e Atene, tutte di una bellezza straordinaria.
E siamo state in Francia, dove abbiamo percorso 4 mila chilometri in auto partendo dal Massiccio Centrale, passando per l'Aquitania, salendo verso la Bretagna e la Normandia per poi arrivare fino all'Alsazia.
Vi assicuro che le mie ragazze mi ringraziano per questi viaggi!!
E voi che Paesi avete visitato? Che culture conoscete?
Veniamo quindi alla ricettina!!
 Credetemi delicata e gustosa allo stesso tempo!!

 Visitate anche la mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati!!!!
:-) :-)


Ingredienti per un favoloso stufato di maiale (per 4 persone):
500 gr di coscia di maiale tagliata a pezzetti di 4 cm.
125 cc di vino rosso (io Dolcetto D'Alba)
1 cucchiaio di aceto rosso
1 porro 
1 peperone rosso
2 carote 
1 cucchiaino di origano secco
sale, pepe
olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di passata di pomodoro
200 gr di prugne secche denocciolate

Procedimento:
In un tegame capiente fate rosolare bene la carne con un cucchiaio d'olio, poi aggiungete l'aceto e il vino rosso e fateli evaporare per metà. Togliete la carne con il sughetto dal tegame e mettetela da parte in un piatto. Rimettete il tegame sul fuoco, aggiungete un cucchiaio d'olio, le carote e il porro tagliati a fettine, il peperone tagliato a listarelle e il cucchiaio d'origano. Fate cuocere a fuoco basso per 10 minuti.

Rimettete nel tegame la carne, aggiungete il cucchiaio di pomodoro, coprite con acqua bollente, salate e pepate, mettete il coperchio, quindi fate cuocere per 2 ore.

Ogni tanto controllate la carne e giratela (io non ho avuto bisogno di aggiungere acqua).
Infine aggiungete le prugne a pezzettini e fate cuocere altri 20 minuti a tegame scoperto. Il sughetto diventerà così denso e cremoso.
Accompagnate con del riso bollito!






18 commenti:

  1. Ciao Roby! :) Voglio proprio prenderlo questo libro di Jamie Oliver, deve essere bellissimo! Anche io ho visitato Santorini e Atene, mi sono piaciute tantissimo e conservo un ottimo ricordo! Ho mangiato bene lì, tutto buono! :D Questo stufato di maiale deve essere squisito, chissà che bontà! :D Complimenti, un abbraccio e buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale! Io ho tutti i libri di Jamie Oliver, ma sicuramente questo è il mio preferito!! quindi te lo consiglio sicuramente!
      Buona giornata anche a te! Bacio!

      Elimina
  2. Ma che belle ricette tesoro! Si viaggia in giro per il mondo con te! E' davvero adorabile!! :) Non sono mai stata in Grecia (vergogna per un'archeologa) ma la conosco solo attraverso libri e libri.. un abbraccio Roby, grazie di questa ricetta sicuramente da provare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely! Si a casa mia amiamo tutti viaggiare! Sono ricordi unici che ci uniscono...
      Un abbraccio anche a te! :)

      Elimina
  3. Cena greca, cena spagnola...ci piace Roberta internazionale!! tu prova, che io copio!!
    Bacetto e ancora grazie grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho figlie internazionali (parlano italiano, tedesco, inglese e francese...) quindi devo fare cene internazionali!!!
      Prego prego!! Bacio!

      Elimina
  4. GRECIA!!!!e vai!L'ho detto che adoro le cose a tema!E questa ricetta deve essere proprio buona.Che ti dico?Brava?Riduttivo!
    Un bacio
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii!!! mi sto divertendo un sacco a fare le cene a tema!! Grazie Monica!!
      Bacio!

      Elimina
  5. Ciao Roby!!!
    Ma che bella ricettina!!!
    Io nemmeno un libro di Jamie Oliver, ci butterò un occhio la prossima volta che vado in libreria!
    Io adoro la Grecia, ho visitato Atene, Santorini, Naxos, Paros e 3 volte Mykonos, cibo ottimo, adoro lo tzatziki....sono anche molto legata alla Spagna..adoro, dico adoro Ibiza e Formentera (ma non 'quelle' vip...mi piacciono 'quelle' hippie quando sono un po' 'fuori stagione'..), poi ho adorato l'Australia, identifico con quel meraviglioso continente il Fish&Chips, fatto con un barramundi, e la clam chowder di San Francisco, i ristonanti cubani, messicani, cinesi di NY...potrei andare avanti ancora ma per ora questi sono i miei posti/cibi del cuore..spero di vistarne presto tanti altri!!!
    Baci, Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello Roby! Anche tu viaggi tanto!! e che viaggi!! Ti invidio da morire l'Australia, il mio sogno nel cassetto... per non parlare poi di San Francisco... mete ancora purtroppo lontane, ma prima o poi ci porterò le mie ragazze!!!
      Bacio!

      Elimina
  6. Ahimè non ho viaggiato molto...devo ringraziare la scuola se qualche volta mi son mossa da casa, e in Grecia per fortuna ci sono stata, ho fatto il liceo classico e non potevo certo perdermi la culla della cultura che tanto amo, ho visitato Micene, Olimpia, Patrasso e ovviamente Atene, non vedo l'ora di tornarci, ogni tanto mi riguardo le foto, il Partenone, la Porta dei Leoni, l'Oracolo di Delfi...e potrei andare avanti per ore, che bei ricordi mi hai riportato alla mente, grazie!
    Questo piatto però non ricordo d'averlo mangiato, un motivo in più per tornarci...
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è il bello dei viaggi... i ricordi che non ti abbandoneranno mai!
      Secondo Jamie Oliver gli stufati sono uno dei piatti forti in Grecia...
      Notte! Bacio!

      Elimina
  7. bellissimo viaggiare, anche se io purtroppo faccio parte di quella categorie che dopo sposata non è mai più uscita dall'Italia. sSno stata in Grecia, in Francia e in America, ma prima che nascessero i figli. Il tuo piatto mi piace molto ad eccezione dei peperone che non posso mangiare, ma il resto della famiglia si. Bacio
    Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me anche senza peperone viene benissimo!!
      Io ho riniziato a viaggiare parecchio quando le mie figlie sono diventate più grandicelle...
      Bacio! Notte!

      Elimina
  8. Ciao roberta,
    in questi giorni ho problemi con internet e quindi rispondo molto a rilento .. cmq purtroppo oltre al lattosio non deve contenere nemmeno le proteine del latte vaccino. Vanno benissimo invece panna e latte di soia! :) Aspetto la tua ricetta. Buona serata e grazie di essere passata da me
    serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto!! penso subito a una ricettina!
      A presto!!

      Elimina
  9. Ma che bello girare il mondo anche solamente con le ricette....questa mi piace molto!!!
    Baci

    RispondiElimina