27 febbraio 2013

Torta Ginevra

Vi rendete conto che ho fatto una torta che neanche ho assaggiato?

Era il compleanno del mio ex marito, ma io quella sera dovevo lavorare,
ma decido comunque di preparare una torta.
Vuoi che le mie figlie mangino quelle orribili torte confezionate?

Così provo una torta mai fatta, la decoro,
 la lascio alle ragazze raccomandando almeno una foto della fetta tagliata e vado al lavoro.

La mattina dopo non vedo l'ora di assaggiarla,
ma è finita!
Si era talmente buona che hanno fatto il bis!

Il mio primo libro sui lievitati con farine naturalmente prive di glutine,
bocconcini, pane, pagnotte, pancarrè, focacce, focaccine, pizze e pizzette,
lo trovate su Amazon sia in versione ebook che cartacea:

Ingredienti (per uno stampo da 22 cm.):
3 uova 
80 gr di zucchero
15 gr di cacao amaro (senza glutine)
80 gr di farina Mix-it
1/2 bust. di lievito vanigliato (senza glutine)
25 gr di nocciole macinate
30 gr di burro senza lattosio
Per farcire:
300 cc di panna fresca Accadi
100 gr di cioccolato gianduia
75 gr di cioccolato fondente
75 gr di nocciole macinate
75 gr di zucchero semolato

Preparazione:
Mettete nel mixer o nella planetaria le uova con lo zucchero e amalgamate fino ad ottenere una crema densa e spumosa, poi aggiungete il cacao, la farina, il lievito e le nocciole. Infine aggiungete il burro fuso e amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un composto liscio e cremoso.
Mettete il composto nello stampo e cuocete al secondo livello del forno a 180° per 30 minuti.
Intanto preparate le due creme. Sciogliete in un pentolino a fiamma bassa i due tipi di cioccolato in 200 cc di panna fresca. Nella restante panna fate cuocere per qualche minuto a fuoco basso le nocciole con lo zucchero.
Fate raffreddare leggermente la torta e poi dividetela in tre dischi (io ho fatto un pò fatica perchè ho usato uno stampo da 24 cm.). Farcite il primo strato con metà della crema al cioccolato, mettete sopra il secondo e farcitelo con la crema alle nocciole, quindi coprite con il terzo strato.
Coprite il dolce con la crema al cioccolato avanzata e lasciate riposare la torta per 2-3 ore.
Decorate a piacere!



Ho preso l'idea di questa torta da "Scuola di pasticceria" 2 di Accademia Maestri Pasticceri Italiani.





21 febbraio 2013

Crostata di fragole

Questa è in assoluto la mia crostata preferita,
perchè mi ricorda quando da ragazza festeggiavo il mio compleanno :-)

Ecco perchè l'ho scelta per la scuola di cucina del 100% gluten free (fri)day,
che ho scoperto da pochi giorni con immenso piacere!

Il mio primo libro sui lievitati con farine naturalmente prive di glutine,
bocconcini, pane, pagnotte, pancarrè, focacce, focaccine, pizze e pizzette,
lo trovate su Amazon sia in versione ebook che cartacea:



Ingredienti (per una tortiera di 24 cm):
100 gr di amido di mais Il Molino Chiavazza
100 gr di farina di riso finissima Nutrifree
50 gr di fecola di patate Tulipano
1 cucchiaino di lievito vanigliato per dolci Colombo
100 gr di zucchero semolato
150 gr di burro senza lattosio Soresina
1 uovo medio
un pizzico di sale
una trentina di fragole 
marmellata di mirtilli (o di altri frutti di bosco) (per me homemade)

Procedimento:
Fate una fontana con le farine e lo zucchero, mettete il burro intorno e l'uovo nel centro con un pizzico di sale. Inizialmente con l'aiuto di una forchetta  impastate il tutto, in modo energico ma veloce, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Fate una palla, avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigorifero per mezz'ora.

Stendete l'impasto, copritelo con fagioli o pasta cruda.


e mettete a cuocere in forno a 200° per 25 minuti al secondo livello.
Lasciate raffreddare e togliete i fagioli. Poi distribuite in modo circolare le fragole tagliate a metà.


Scaldate circa sei cucchiai di marmellata con un cucchiaio d'acqua e riempite i buchi lasciati dalle fragole.



Questa torta è sicuramente più buona il giorno dopo,
 perchè gli ingredienti si sono ben amalgamati tra loro.



Con questo post partecipo alla Scuola di Cucina
del 100% Gluten Free (fri)Day

http://www.glutenfreetravelandliving.it/100-gluten-free-friday/





3 febbraio 2013

Chiacchiere della nonna

Questa è una ricetta di mia nonna, 
che sapeva fare delle chiacchiere leggerissime e croccanti,
ma difficile da imitare perchè lei non pesava niente, andava ad occhio!

Così un anno l'ho seguita mentre le faceva e ho preso nota.

Ho girato la ricetta alla mia carissima amica Elisa,
che ne ha fatto una versione ancora più leggera perchè le ha cotte al forno!

Il mio primo libro sui lievitati con farine naturalmente prive di glutine,
bocconcini, pane, pagnotte, pancarrè, focacce, focaccine, pizze e pizzette,
lo trovate su Amazon sia in versione ebook che cartacea!


Ingredienti:250 gr di farina per pasta all'uovo Farmo
1 uovo
1 noce di burro senza lattosio (c.a. 20 gr) sciolto in poca acqua
2 cucchiai di zucchero (c.a. 20-25 gr)
1 bicchierino scarso di grappa
1 bustina di lievito per dolci senza glutine
olio di semi di mais per friggere
zucchero a velo senza glutine per decorare

Procedimento:
Sul piano di lavoro disponete a fontana la farina con il lievito e lo zucchero e mettete al centro l'uovo, la grappa e il burro. Inizialmente con l'aiuto di una forchetta, amalgamate il tutto (eventualmente aggiungendo un pò di acqua) fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.

Con la macchina per pasta fate delle strisce partendo dal buco più largo fino ad arrivare al terzultimo. Poi con una rotellina ricavate dei rettangoli lunghi una decina di centimetri e incisi nel mezzo.

Fate friggere le chiacchiere in un ampio tegame antiaderente per un paio di minuti o fino a doratura. Toglietele con una schiumarola, lasciando scolare bene l'olio e adagiatele su carta assorbente.

Lasciate raffreddare e cospargete di zucchero a  velo.