4 dicembre 2015

Pizza a lunga lievitazione con 2 gr di lievito fresco!!

Questa pizza vi assicuro che è leggerissima!!!!
Molto veloce e pratica da fare perchè non occorre nemmeno l'impastatrice!
Fate l'impasto a mano, lo lasciate riposare in frigorifero così da esaltarne il sapore e da sfruttare al massimo le potenzialità del lievito.

Ci sono varie ricette e vari metodi sul web per la pizza a lunga lievitazione...
con questa da me personalizzata e provata varie volte mi trovo benissimo! :-)

Guardate anche la versione con farine naturali qui!

Per le nuove date dei corsi visitate anche la mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati!!!! :-) :-)



Ingredienti(per una teglia o 4 teglie tonde):
500 gr di farina per pizza Senzaltro
400 cc di acqua
2 gr di lievito di birra fresco
20 cc di olio EVO
5 gr di sale fine
Per il condimento:
passata di pomodoro
1 mozzarella a pezzettini
qualche pezzettino di gorgonzola
origano

Procedimento: 
in una ciotola versate l'acqua e mettete il pizzico di lievito, girate con la forchetta, quindi aggiungete la farina.  Amalgamate bene con un cucchiaio, quindi aggiungete l'olio e il sale. Continuate a mescolare fino a ottenere un composto omogeneo e liscio.
Ovviamente potete tranquillamente impastarla con la planetaria usando la foglia a velocità media e inserendo gli ingredienti nello stesso ordine.

Coprite la ciotola con un coperchio ermetico o con la pellicola e, dopo averlo lasciato a temperatura ambiente per mezzora (massimo un'ora), mettetelo in frigorifero a una temperatura non inferiore a 5 gradi per 20 ore.

(Versate l'impasto sulla spianatoia spolverizzata di farina di riso finissima e schiacciatelo leggermente con le mani fino a ottenere un rettangolo, quindi fate le pieghe a libro
(per chi non è esperto di pieghe lascio questo video che le spiega bene, però voi lasciate 10 minuti tra una piega e l'altra: https://www.youtube.com/watch?v=2nTk2fOqVeQ).
Fate le pieghe per altre due volte a distanza di 10-15 minuti (vedrete come cambia l'impasto di volta in volta!), lasciando il vostro panetto coperto a temperatura ambiente tra una piega e l'altra.)

Togliete la ciotola dal frigorifero e lasciatela a temperatura ambiente a lievitare per almeno 2 ore (massimo 4 ore).

Stendete quindi l'impasto con le mani unte di olio direttamente nella teglia e copritela con uno strofinaccio mentre fate scaldare il forno a 250°.
Una volta caldo il forno farcite la vostra pizza (io ho esagerato questa volta e si vede!!! ma che buona!!!!). Quindi inserite la teglia al livello più basso del forno e fate cuocere 15 minuti.

Se avete la pietra refrattaria, inseritela a forno freddo e, quando il forno ha raggiunto la temperatura di 250°, lasciatela scaldare per almeno mezzora. In questo caso la pizza la stendete sulla carta da forno e la fate poi scivolare sulla pietra rovente.
Cuocete per 10 minuti al livello più alto del forno.



NOTE: durante uno dei miei corsi ho portato due panetti di pizza, che avevo lasciato lievitare per 20 ore in frigorifero. Con uno abbiamo seguito la ricetta e fatto le pieghe, mentre l'altro l'abbiamo semplicemente lasciato lievitare per 3-4 ore. Il risultato è stato identico, anzi migliore in quello senza pieghe!!! Questo conferma la mia teoria che le pieghe a noi non servono, perchè non dobbiamo rafforzare nessuna maglia glutinica!!!!

Quando parlo di temperatura ambiente, intendo massimo 20° - 22°, quindi in estate cercate il posto più fresco che avete!

6 commenti:

  1. sembra buonissima, bella ricetta grazie, cerchero' questa farina!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. Wow caspita pochissimo lievito per una grande e fantastica bontà :)

    RispondiElimina
  3. Cara Roberta ciao! Che invitante la tua pizza :-)
    Solo un pizzico di lievito, eh? Ma è da provare!!
    Un abbraccio e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maris!!! Come stai? I tuoi bimbi?? :-)

      Elimina