4 maggio 2016

Focaccia col formaggio senza glutine e senza lattosio ma non chiamatela focaccia di Recco!!!!!!

La focaccia con il formaggio è veloce e semplice da fare, 
perchè è senza lievito, oltre che senza glutine e lattosio!!!!! 
Ma assomiglia solo alla focaccia di Recco!!!!

La famosa Focaccia di Recco col formaggio ha un Consorzio che la tutela, perchè il prodotto ligure noto nel mondo ha una carta d’identità precisa:
“Focaccia” di nome, “Recco” di cognome.
Tutti gli altri non fanno parte della famiglia, insomma, diffidate dalle imitazioni, compresa la mia!!!!   ;-) ;-) 

La focaccia di Recco con il formaggio è un prodotto semplice e sano, con pochi ingredienti, 
eppure così difficile da imitare!!
La focaccia di Recco è l’unica focaccia italiana che non utilizza lievito.
E' un prodotto da forno ottenuto dalla lavorazione di un impasto a base di farina di grano tenero, olio extravergine di oliva italiano, acqua, sale, farcito con “Formaggio fresco prodotto con latte ligure tracciato” e successivamente cotto in forno.

Detto questo a tutela della solo e vera originale focaccia di Recco col formaggio, 
provate la mia focaccia non di Recco e ditemi cosa ne pensate!!!
Vi assicuro che è morbidissima!!! ;-) :-)


Ho fissato altre date per i corsi di cucina, che trovate qui a lato o sulla mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati anche sulle ricette!!!!
:-) :-)

Ingredienti (per 2 teglie di 30 cm di diametro):
500 gr di farina per pane e focaccia Senzaltro
50 gr di olio EVO
360 gr di acqua
12 gr di sale fine
4 crescenze Accadì (anche 6 cioè 3 per teglia)

Procedimento:
lavorare a mano o con la planetaria tutti gli ingredienti insieme, fino a ottenere un panetto liscio, omogeneo e morbido. 

Lasciare quindi riposare l'impasto, coperto con un canovaccio, a temperatura ambiente, per almeno 30 minuti.

Dividete l'impasto in quattro parti e iniziate a tirare con il mattarello la prima sfoglia, che dovrà essere molto sottile, quasi trasparente. Riuscirete a stenderla senza l'aiuto della farina, perchè l'impasto è gestibilissimo!
Adagiate quindi la sfoglia sulla vostra teglia unta di olio EVO.

Prendete ora la crescenza e distribuitela sulla sfoglia, a pezzettini della grandezza di una noce, lasciando libero il bordo intorno.

Tirate quindi un'altra parte dell'impasto, fino a ottenere ancora una sfoglia sottile, quasi trasparente, leggermente più grande della prima, con la quale coprite la prima sfoglia e la crescenza.

Saldate bene i bordi delle due sfoglie tra loro, senza sovrapporle, ma schiacciandole bene tra loro, così che la crescenza non esca dai lati in cottura. Poi con le dita pizzicate la sfoglia sopra, così da fare dei piccoli strappi, da qui la crescenza deve uscire!

Cospargete quindi la focaccia con un filo di olio EVO e fatela cuocere al secondo livello del forno a 300° per 5-10 minuti o a 250° per 10-15 minuti (dipende dal vostro forno).
E' pronta quando avrà un colore dorato con bolle e macchie marroni in superficie.
















6 commenti:

  1. La chiameremo focaccia buona

    RispondiElimina
  2. Se è buona e golosa pensa vada bene lo stesso, alla fine la sostanza è quella che vale. Bacione buona serata
    Mirta

    RispondiElimina
  3. Non ho mai avuto l'onore di assaggiarla ma la tua ha un aspetto meraviglioso!!!bacii

    RispondiElimina