13 ottobre 2016

Rosette con la nuova farina per pane Senzaltro


Ho dovuto fare diverse prove prima di ottenere una rosetta come volevo io,
con pochissima mollica e croccante fuori!
Vi avevo già lasciato ricette di rosette con altre farine, qui e qui,
ma per me questa le supera tutte anche nel gusto!!! ;-)
Unica pecca: va consumata in giornata... ma provate a comprare quelle glutinose del panettiere,
è già bello se arrivano a sera!!! Comunque potete tranquillamente surgelarle e torneranno come appena sfornate.
Devo dire che quelle con una idratazione inferiore, avevano una mollica molto piena e rimanevano più morbide il giorno seguente, quindi vi lascio tra parantesi la quantità d'acqua da utilizzare se le preferite così ;-)

Nel frattempo visitate anche la mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati sulle date dei miei corsi e sulle ricette!
:-) :-)


Ingredienti (per 10 rosette):
per la biga:
150 cc di acqua
2 gr di lievito di birra fresco
200 gr di farina per pane Senzaltro
per l'impasto:
150 cc di acqua tiepida (intorno ai 30°) (130 cc se volete la mollica piena)
1 cucchiaino di miele millefiori
175 gr di farina per pane Senzaltro
25 cc di olio evo
6 gr di sale fine
per la spianatoia:
farina di riso finissima

Procedimento:
preparate la biga mettendo in una ciotola l'acqua, con il lievito e la farina. Con un cucchiaio amalgamate fino a ottenere un panetto non troppo omogeneo. Quindi mettete a lievitare in un contenitore chiuso, a temperatura ambiente (18° - 20°), per 12 massimo 24 ore.

Mettete nella planetaria tutta la biga, l'acqua, il miele, la farina e l'olio. Accendetela con la foglia a velocità 3 e, mentre è in funzione, aggiungete il sale. Fatela andare per 3 - 4 minuti.
Rovesciate l'impasto sulla spianatoia infarinata di farina di riso finissima, copritelo con un telo e lasciatelo riposare per 30 - 40 minuti. Nel frattempo accendete il forno, con dentro la pietra refrattaria, a 230°.

Spezzate l'impasto in 10 parti uguali e formate i panini, con l'aiuto di un pò di farina di riso. Appoggiateli su una teglia coperta con carta da forno e copriteli con la pellicola, facendo in modo che questa non tocchi i panini. Lasciateli lievitare per circa mezzora o fino a quando inizieranno a gonfiarsi.

Incidete ogni panino con lo sbucciamela e spruzzatelo con dell'acqua tiepida. Mettetelo quindi subito a cuocere sulla pietra refrattaria rovente, a metà livello del forno, a 230° per 20 minuti.

Fatele raffreddare su una gratella.

Mentre le mie figlie mangiavano il panino sentivo crock!!! ;-)

1 commento: