24 maggio 2016

Pizza a lunga lievitazione con farine naturali!

Finalmente una pizza con farine naturali e ovviamente con poco lievito e una lunga lievitazione!!
 Il risultato? una pizza buonissima, saporita e leggera!! :-)

Provatela perchè è semplice e veloce ma incredibilmente buona!! ;-)

 Per le date sui corsi di cucina visitate anche la mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati anche sulle ricette!!!!
:-) :-)



Ingredienti per la miscela:
190 gr di farina di riso ImpastoIO
140 gr di farina di mais ImpastoIO
40 gr di farina di teff LT Africa
130 gr di amido di tapioca ImpastoIO
10 gr di guar ImpastoIo

Preparazione della miscela:
pesate tutti gli ingredienti e mescolateli bene tra loro.

Ingredienti per l'impasto (per 4 teglie piccole o una teglia da forno):
400 cc di acqua
4 gr di lievito di birra fresco
tutta la miscela (500 gr)
20 cc di olio EVO
12 gr di sale fine

Procedimento:
mettete nella planetaria l'acqua con il lievito a briciole, la farina e l'olio, Avviatela a velocità media con la foglia e mentre è in funzione mettete il sale, Lasciatela andare per almeno 5 minuti.

Rovesciate l'impasto in una ciotola e chiudetela bene. Lasciatela a temperatura ambiente per mezzora e poi mettete la ciotola in frigorifero a una temperatura non inferiore ai 5° (io la tengo a 6°). Dimenticatela in frigorifero per 24 ore.

Il giorno dopo toglietela dal frigorifero e lasciatela a temperatura ambiente per 2-3 ore, senza aprirla.

Stendete quindi l'impasto con le mani, aiutandovi con un pò di olio sia sotto l'impasto che sulle mani. Vedrete che una volta steso, comincerà subito a fare nuovamente le bolle.

Condite la vostra pizza come più vi piace e infornatela al livello più basso del forno preriscaldato a 250°, per 9 minuti se fate 4 teglie piccole o per 14 minuti se fate un unica teglia grande,
Potete cuocerla anche sulla pietra refrattaria bollente, in questo caso all'ultimo livello del forno sempre a 250° per un tempo leggermente minore.


21 maggio 2016

Torta fetta al latte con farina di riso senza glutine e senza lattosio!

In tanti mi avete chiesto di fare il pan di spagna con le farine naturalmente prive di glutine,
ho deciso di iniziare dal più goloso: il kinder fetta al latte!!!! :-)
La prima versione con farina per pan di spagna della Senzaltro è questa.
Ho usato solo farina di riso con una piccolissima parte di amido, 
perchè il bello di fare le miscele in casa è proprio quello di usare meno amidi possibili!
Entrambe le mie figlie l'hanno trovato ancora più morbido!!!! ;-)
Se lo provate fatemi sapere e mandatemi la foto del vostro!!!

 Per le date sui corsi di cucina visitate anche la mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati anche sulle ricette!!!!
:-) :-)


Ingredienti per il Pan di Spagna al cacao:
120 gr di zucchero semolato
4 uova a temperatura ambiente
80 gr di farina di riso ImpastoIO
10 gr di amido di riso Tulipano
30 gr di cacao amaro senza glutine
Per la farcitura:
125 cc di panna fresca senza lattosio
250 gr di mascarpone senza lattosio
3 cucchiai di zucchero semolato
Per decorare:
zucchero a velo ImpastoIO

Procedimento:
Miscelate con cura la farina, l'amido e il cacao tra loro.
Dividete gli albumi dai tuorli e con una frusta o con la planetaria a alta velocità, montate gli albumi aggiungendo poco zucchero alla volta.  Unite i tuorli e montare ancora, fino a ottenere un composto spumoso.
Aggiungete quindi il cacao mischiato con la farina, poca alla volta senza smontare il composto, mescolando con un cucchiaio dall'alto verso il basso.
Versate il composto in una teglia da forno imburrata o coperta con carta da forno e fate cuocere al secondo livello del forno preriscaldato a 170° per 15 - 20 minuti (dipende dal vostro forno).

Intanto preparate la crema. Montate la panna, aggiungete lo zucchero e il mascarpone delicatamente, mescolando dall'alto verso il basso.

Togliete il Pan di Spagna dal forno, fatelo raffreddare nella teglia e dividetelo in due parti uguali. Su metà spalmate la crema e poi coprite con l'altra metà. Cospargete di zucchero a velo. Fate riposare qualche ora in frigorifero.

Conservatelo in frigorifero.




19 maggio 2016

Babà a modo mio, senza liquore, ma con panna e fragole!

Se andate a vedere le mie prime ricette, in tante trovate scritto "in collaborazione con Elisa". 
Purtroppo ora Elisa ha chiuso il blog, ma l'altra giorno le ho detto che mi manca e lei mi ha subito proposto di rifare i suoi babà!!! :-) 
Quando l'ho detto in casa, hanno storto tutti il naso per via del liquore in cui vengono immersi e mi hanno minacciato di non mangiarne nemmeno uno!!!! Ecco che allora mi è venuta l'idea di farcirli come faccio con il pan di Spagna e il risultato è stato spettacolare!!! :-)
Alcuni li ho lasciati così e la mattina dopo a colazione erano ancora buonissimi e morbidissimi!!!!
La ricetta originale è questa  e se volete immergerli nel liquore lui vi dice bene come farlo. Dato che la ricetta, oltre a dover essere sglutinata, prevedeva il lievito madre, ho fatto pari quantità di biga e ho usato solo 1 gr di lievito fresco!!! :-)

Per le nuove date dei corsi visitate anche la mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati anche sulle ricette!

:-) :-)



Ingredienti (per 12 babà):
per la biga:
50 cc di acqua
1 gr di lievito fresco
50 gr di farina per dolci lievitati DallaGiovanna
Per l'impasto:
tutta la biga
200 gr di farina per dolci lievitati DallaGiovanna
60 gr di zucchero semolato
4 uova medie
2 tuorli medi
90 gr di burro senza lattosio
la buccia di 1 limone
4 gr di sale fine
Per guarnire:
panna montata senza lattosio
fragole

Procedimento:
preparate la biga mescolando con un cucchiaio gli ingredienti tra loro fino a ottenere un composto non troppo omogeneo. Copritela bene e lasciatela lievitare a temperatura ambiente per almeno 12 ore.

Mettete nella planetaria la biga, la farina e lo zucchero e avviatela con la foglia a bassa velocità. Mentre è in funzione aggiungete un uovo e poi un tuorlo alla volta, quindi aumentando un pò la velocità il burro a pezzetti. Spegnetela, rigirate l'impasto staccandolo bene dai bordi, mettete la buccia di limone e il sale e riavviatela a bassa velocità per massimo 5 minuti.

Lasciate riposare l'impasto per 20 minuti, quindi mettetelo nei vostri pirottini (io ho usato quelli di carta, altrimenti esistono quelli apposta da babà in alluminio), riempendoli a metà e fateli lievitare a una temperatura non superiore a 30° per circa 4 ore, fino a quando l'impasto raggiunge il bordo del pirottino.

Scaldate il forno a 180° e fateli cuocere al secondo livello dal basso per 20 minuti.

Lasciateli raffreddare su una gratella e gustateli come volete!!! :-)






9 maggio 2016

Pan di Spagna con panna e fragole: la torta per i 100 anni di mia nonna!!!!

Mia nonna ha compiuto 100 anni!!! 
Vi rendete conto 1 secolo di vita!!!!
L'abbiamo festeggiata tutti insieme con una merenda e insieme rappresentavamo 4 generazioni 
di età compresa tra i 2 anni e i 100 anni!!!!
Davvero una grande emozione :-)

Mia nonna è molto golosa così le ho preparato questa torta, ma adatta a lei, che non riesce a masticare. Ecco perchè ho frullato le fragole, anzichè metterle a pezzettini come faccio solitamente, e il risultato è stato davvero ottimo!!

Per le nuove date dei corsi visitate anche la mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati anche sulle ricette!
:-) :-)


Ingredienti:
per il pan di Spagna (per una tortiera da 28 cm.):
6 uova medie
180 gr di zucchero semolato
180 gr di farina per Pan di Spagna Senzaltro
Per la crema:
500 cc di panna senza lattosio (2 scatolini)
zucchero semolato
1 cestino di fragole di quelli grandi
Per decorare:
qualche fragola
250 cc di panna fresca senza lattosio (1 scatolino)

Procedimento:
Dividete gli albumi dai tuorli e, con una frusta o con la planetaria a alta velocità, montate gli albumi aggiungendo poco zucchero alla volta. Unite i tuorli continuando a montare, fino a ottenere un composto spumoso.
Mescolando con un cucchiaio dall'alto verso il basso, aggiungete quindi la farina poca alla volta senza smontare il composto, 
Mettete a cuocere in una teglia imburrata o antiaderente, al secondo livello del forno preriscaldato a 170 gradi  per 25-30 minuti (dipende dal vostro forno), 

Fate raffreddare la torta su una graticola e intanto preparate la crema.

Lavate le fragole e tagliatele a pezzettini, quindi tritatele con 4 cucchiaini di zucchero. fino a ottenere una crema densa (le fragole devono essere buone e succose). Montate a neve ben ferma la panna (2 scatolini) e unite la crema di fragole, mescolando con un cucchiaio dall'alto verso il basso.

Tagliate la parte superiore del pan di Spagna, la cupola, quindi con le mani togliete la parte centrale, stando attenti a lasciare un piccolo bordo intorno e un certo spessore sotto.



Riempite la torta con poco più di metà della crema. Quindi chiudetela con la parte superiore che avete tagliato e spalmatela con la crema restante.
Montate l'altra panna e decorate a piacere con le fragole e la panna.


Conservate la torta in frigorifero. Se la fate il giorno prima sarà ancora più buona!

6 maggio 2016

Brioche "veneziane" con farine naturalmente prive di glutine: morbidissime!!!! ;-)

Sono andata a Como a conoscere Violetta del blog Leo & Poldo 
 (qui anche la sua pagina Facebook)
e insieme ci siamo divertite a impastare
con le farine naturali della nuova linea ImpastoIO della Senzaltro:
abbiamo fatto i panini, la focaccia, le brioche e la pasta fresca!
Oggi vi lascio la ricetta delle nostre brioche ;-)
Per farle siamo partite dalla mia ricetta delle Brioche dello sciatore
creando una miscela nostra con le farine naturalmente prive di glutine,
che ci ha permesso di ottenere delle brioche davvero morbidissime e profumate!!!!!
:-) :-)

Avete visto le nuove date dei corsi?
Le trovate a fianco o sulla mia pagina Facebook:
se mettete mi piace rimarrete sempre aggiornati anche sulle mie ricette ;-)


Ingredienti per la miscela:
170 gr di farina di riso*
100 gr di farina di mais*
50 gr di fecola di patate*
130 gr di amido di tapioca*
15 gr di psyllium* (fibra alimentare)
10 gr di guar* (addensante di origine vegetale)
25 gr di inulina* (fibra alimentare)
(* ImpastoIO Senzaltro)

Preparazione della miscela:
pesare tutti gli ingredienti e miscelarli con cura in un sacchetto per alimenti o in una ciotola. Conservarli chiusi a temperatura ambiente.

Ingredienti (per 6-7 brioche):
per la biga:
50 gr di miscela
50 cc di acqua
1 gr di lievito di birra fresco
Per l'impasto:
tutta la biga
200 gr di miscela
70 gr di zucchero semolato
2 uova grandi
2 tuorli grandi
110 gr di burro 
la buccia di 1/2 limone
un pizzico di sale fine
Per decorare:
latte a temperatura ambiente
zucchero in granella

Procedimento:
preparate la biga mettendo in una ciotola l'acqua con il lievito a briciole e la miscela. Con un cucchiaio amalgamate il tutto, fino a quando l'acqua avrà assorbito bene la farina ma il composto non sarà omogeneo. Copritela e lasciatela lievitare per almeno 12 ore a temperatura ambiente.

Mettete nella planetaria la biga, la miscela e lo zucchero e avviatela con la foglia a bassa velocità, quindi aggiungete un uovo alla volta e poi un tuorlo alla volta. Quando le uova saranno ben assorbite aggiungete il burro a pezzetti poco alla volta, aumentando leggermente la velocità.
Quindi spegnete, controllate se l'impasto è ben amalgamato staccandolo dai bordi e dalla foglia e riavviatela a bassa velocità. Aggiungete quindi la buccia di limone e il sale. Fate andare per circa 5 minuti.

Rovesciate l'impasto sulla spianatoia infarinata di farina di riso finissima e copritelo con un canovaccio. Fatelo riposare per 30 - 40 minuti.

Adesso dividete l'impasto in 6 - 7 pezzi e senza schiacciarli troppo formate delle palline, che appoggiate sulla teglia del forno. Coprite le brioche con la pellicola o un sacchetto grande per alimenti e fatele lievitare in un luogo tiepido e umido per almeno 2 ore.

Accendete il forno a 180°. Appena prima di infornarle, spennellate con il latte e cospargete di zucchero in granella.

Cuocete a 180° al secondo livello del forno per 20 - 25 minuti (in base al vostro forno).

Lasciatele raffreddare bene su una gratella!


Appena sfornate!!!! :-)




La mattina dopo!!!! ;-)




4 maggio 2016

Focaccia col formaggio senza glutine e senza lattosio ma non chiamatela focaccia di Recco!!!!!!

La focaccia con il formaggio è veloce e semplice da fare, 
perchè è senza lievito, oltre che senza glutine e lattosio!!!!! 
Ma assomiglia solo alla focaccia di Recco!!!!

La famosa Focaccia di Recco col formaggio ha un Consorzio che la tutela, perchè il prodotto ligure noto nel mondo ha una carta d’identità precisa:
“Focaccia” di nome, “Recco” di cognome.
Tutti gli altri non fanno parte della famiglia, insomma, diffidate dalle imitazioni, compresa la mia!!!!   ;-) ;-) 

La focaccia di Recco con il formaggio è un prodotto semplice e sano, con pochi ingredienti, 
eppure così difficile da imitare!!
La focaccia di Recco è l’unica focaccia italiana che non utilizza lievito.
E' un prodotto da forno ottenuto dalla lavorazione di un impasto a base di farina di grano tenero, olio extravergine di oliva italiano, acqua, sale, farcito con “Formaggio fresco prodotto con latte ligure tracciato” e successivamente cotto in forno.

Detto questo a tutela della solo e vera originale focaccia di Recco col formaggio, 
provate la mia focaccia non di Recco e ditemi cosa ne pensate!!!
Vi assicuro che è morbidissima!!! ;-) :-)


Ho fissato altre date per i corsi di cucina, che trovate qui a lato o sulla mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati anche sulle ricette!!!!
:-) :-)

Ingredienti (per 2 teglie di 30 cm di diametro):
500 gr di farina per pane e focaccia Senzaltro
50 gr di olio EVO
360 gr di acqua
12 gr di sale fine
4 crescenze Accadì (anche 6 cioè 3 per teglia)

Procedimento:
lavorare a mano o con la planetaria tutti gli ingredienti insieme, fino a ottenere un panetto liscio, omogeneo e morbido. 

Lasciare quindi riposare l'impasto, coperto con un canovaccio, a temperatura ambiente, per almeno 30 minuti.

Dividete l'impasto in quattro parti e iniziate a tirare con il mattarello la prima sfoglia, che dovrà essere molto sottile, quasi trasparente. Riuscirete a stenderla senza l'aiuto della farina, perchè l'impasto è gestibilissimo!
Adagiate quindi la sfoglia sulla vostra teglia unta di olio EVO.

Prendete ora la crescenza e distribuitela sulla sfoglia, a pezzettini della grandezza di una noce, lasciando libero il bordo intorno.

Tirate quindi un'altra parte dell'impasto, fino a ottenere ancora una sfoglia sottile, quasi trasparente, leggermente più grande della prima, con la quale coprite la prima sfoglia e la crescenza.

Saldate bene i bordi delle due sfoglie tra loro, senza sovrapporle, ma schiacciandole bene tra loro, così che la crescenza non esca dai lati in cottura. Poi con le dita pizzicate la sfoglia sopra, così da fare dei piccoli strappi, da qui la crescenza deve uscire!

Cospargete quindi la focaccia con un filo di olio EVO e fatela cuocere al secondo livello del forno a 300° per 5-10 minuti o a 250° per 10-15 minuti (dipende dal vostro forno).
E' pronta quando avrà un colore dorato con bolle e macchie marroni in superficie.